Glossario

Ribilanciamento del portafoglio


Per ribilanciamento del portafoglio d’investimento si intende una modifica allo stesso attuata al fine di renderlo più coerente con la situazione di mercato.

Ribilanciare il portafoglio significa quindi modificarne la composizione. Questa operazione può essere fatta in vari modi, ad esempio: aggiungendo nuovi titoli e rimuovendone altri oppure comprando o vendendo quote dei titoli in portafoglio al fine di spostare i “pesi” sulle diverse Asset Class.

Effettuare delle operazioni di ribilanciamento è fondamentale per il mantenimento di un portafoglio ben bilanciato nel tempo. Questa fase segue quella della definizione dell’Asset Allocation. È un’attività che deve essere fatta “nel continuo” e viene spesso definita come Asset Allocation Tattica.

La sua importanza deriva dal fatto che sottopesare e sovrappesare gli investimenti in base ai trend di breve periodo aiuta ad evitare errori nella gestione del portafoglio.

In genere, noi di MoneyFarm proponiamo dei ribilanciamenti bimestrali e non modifichiamo mai più del 15-20% del portafoglio stesso. Per maggiori informazioni sulla metodologia dei nostri ribilanciamenti si faccia riferimento al whitepaper sul processo d’investimento.