Persona Politicamente Esposta (PEP)

Ritorna all'indice

Una persona politicamente esposta fa riferimento ad una persona che ricopre direttamente, o per mezzo di parente stretto, un ruolo importante nel settore politico o pubblico.
Sono considerate Persone Politicamente Esposte (PEP), le persone che ricoprono o hanno ricoperto, in Italia o all’estero, la carica di:

  • Sindaco di comuni con più di 15.000 abitanti;
  • Presidente di regione, assessore regionale, consigliere regionale;
  • Deputato, senatore, parlamentare europeo;
  • Giudice della corte costituzionale, Corte di Cassazione, Corte dei Conti;
  • Consigliere di stato o membro del consiglio di giustizia amministrativa della Regione Sicilia;
  • Membro degli organi direttivi delle Banche Centrali;
  • Presidente di regione, assessore regionale, consigliere regionale;
  • Ambasciatore o incarichi equivalenti;
  • Alto ufficiale delle Forze Armate;
  • Componente degli organi di amministrazione, direzione e controllo di imprese controllate dallo Stato, Regioni o Comuni con più di 15.000 abitanti;
  • Direttore generale di ASL, aziende ospedaliere, Enti del servizio sanitario nazionale;
  • Direttore, vicedirettore o membro dell’organo di gestione di organizzazioni internazionali;

Sono considerati PEP anche:

  • i familiari di persone politicamente esposte: i genitori, il coniuge o la persona legata in unione civile o convivenza di fatto, i figli e i loro coniugi nonche’ le persone legate ai figli in unione civile o convivenza di fatto o istituti assimilabili;
  • le persone che hanno uno stretto rapporto di affari con una Persona Politicamente Esposta;
  • le persone che detengono solo formalmente il controllo totalitario di un’entità, di fatto, nell’interesse e a beneficio di una persona politicamente esposta;