Glossario

ETF (Exchange Traded Funds)


 

Cosa sono gli ETF e come funzionano?

Infografica cosa sono gli ETF?

Gli ETF (Exchange Traded Funds) sono particolari fondi d’investimento o Sicav a gestione passiva.

Il modo più semplice per descrivere un ETF è un paniere di titoli che replica la performance e quindi il rendimento di un segmento ampio o specifico di mercato (indice benchmark).

Investire in ETF

A differenza dei fondi comuni le quote di un ETF sono comprate e vendute in borsa durante il giorno. Si possono impostare stop loss e limiti oppure anche comprarli a margine e vedere short.

Investire in ETF permette di:

  • diversificare l’investimento, e di conseguenza diminuire i rischi da parte dell’investitore/risparmiatore
  • ridurre i costi di gestione, perchè l’investitore non deve pagare alcuna commissione di “entrata”, “uscita” o “performance”, se non quelle applicate dalla sua banca

Quali sono i vantaggi degli ETF

  • grande liquidità: ovvero facilità di compravendita, perchè vengono scambiati all’interno dei principali mercati azionari mondiali durante tutto l’arco della giornata, proprio come accade alle azioni
  • versatilità: grazie agli ETF che anche il piccolo risparmiatore può accedere ai principali indici di mercato senza la necessità di dover replicare l’indice comprando tutti  i titoli nel paniere
  • efficienza: la gestione passiva (quindi il fatto che l’ETF non cerchi di batter il mercato come fanno i fondi attivi ma replichi semplicemente la composizione un dato indice), rende l’ETF meno costoso ma al contempo in grado di riservare buoni rendimenti. Per quanto concerne i costi di negoziazione sono tendenzialmente gli stessi previsti per le azioni. Ogni ETF ha un TER, ossia delle Commissioni Totali Annue che possono variare ma che in genere non superano lo 0,90% annuo e che sono pagate in proporzione al periodo di detenzione dell’ETF.
  • trasparenza l’elevato grado di trasparenza dell’investimento è insito nella natura stessa dell’ETF, quindi nella replica dell’indice benchmark scelto e nella conseguente possibilità di conoscerne in tempo reale l’esposizione e poterne monitorare l’andamento.
  • nessuna esposizione a rischi di insolvenza: il patrimonio investito negli ETF viene restituito anche in caso di fallimento delle società che ne curano l’attività, in quanto sono strumenti a patrimonio separato rispetto a quello societario
  • precisione: gli ETF si adattano a obiettivo di investimento, perchè sono disponibili per ogni asset class, capitalizzazione o stile di investimento

La Borsa Italiana è una delle borse europee a più alto tasso di negoziazione ETF e negli Stati Uniti rappresentano quasi il 50% degli strumenti gestiti.

La tassazione degli ETF

Agli ETF viene applicata un’aliquota pari al 26%, sui redditi da capitale e sui redditi diversi di natura finanziaria. Eccezion fatta per gli ETF che investono in titoli pubblici italiani (obbligazioni e altri titoli di cui all’art. 31 DPR 601/1973) ed equiparati e derivanti da titoli pubblici di Stati esteri appartenenti alla cosiddetta White List. Ad essi continua ad applicarsi l’aliquota del 12,5%.

MoneyFarm e gli ETF

Noi di MoneyFarm crediamo molto in questi strumenti e siamo convinti che la loro diffusione in Europa crescerà progressivamente nei prossimi anni, come già sta succedendo. Per questo e perchè crediamo che siano lo strumento migliore per un piccolo medio investitore, i nostri portafogli sono composti solamente da ETF.

Crea il tuo piano di investimento in ETF

Prova MoneyFarm