Rassegna stampa

Gli Etf possono ridurre il rischio sui bond societari , ora che i tassi stanno per risalire


Milano Finanza

18/02/2014

Italia continua la crescita nell’utilizzo degli ETF.

Tassare le rendite, sgravare il lavoro: la finanza italiana si divide sul tema


Il Sole 24 Ore

18/02/2014

I pro e i contro della proposta di Davide Serra per Renzi.

Moneyfarm, ecco perché le "bad bank" faranno ripartire l'economia


Soldi Web

17/02/2014

Paolo Galvani, presidente e co-fondatore di MoneyFarm, ritiene che la costituzione di Bad Bank possa essere una delle soluzioni all’aumento delle sofferenze bancarie in Italia.

Ecco perché in banca preferiscono vendere i certificati


Il Sole 24 Ore

17/02/2014

«Etf e certificates non andrebbero accomunati». È questo l’incipit di Giovanni Daprà, ad e co-fondatore di MoneyFarm Sim, che racchiude le differenze tra due tipologie di strumenti finanziari che offrono, nelle loro diverse sfaccettature, la replica passiva di asset class.

Investire le mance dei nonni in Libretti postali e Pac


La Stampa

17/02/2014

Dalle polizze agli Etf, gli strumenti usati da figli e nipoti

Obbligazioni: Come guadagnare con i prezzi freddi


Corriere della Sera

17/02/2014

Attenzione: bond in manovra. Le azioni restano per molte opinioni le prime attrici della stagione. Ma le obbligazioni, segnate qualche mese fa dal timore che la crescita dei tassi legata alla ripresa americana le rendesse decisamente meno attraenti, oggi godono di un ritorno di interesse.

Ecco perché in banca preferiscono vendere i certificates


Plus24

15/02/2014

ETF e certificates non andrebbero accomunati. E’ questo l’incipit di Giovanni Daprà, ad e co-fondatore di MoneyFarm SIM.

La borsa vota per Matteo


Milano Finanza

15/02/2014

Le dimissioni di Letta nel giorno di San Valentino allontanano le elezioni. Gli investitori gradiscono, anche perché Piazza Affari è al riparo grazie a Draghi. Ma la fiducia resterà solo se arriveranno le riforme.

Renzi rottama Letta ma fondamentalmente sono due i nodi irrisolti del passaggio


Trader link

14/02/2014

Giovani Daprà,CEO di MoneyFarm, evidenzia come il mercato sembra aver preso bene la staffetta Letta-Renzi, tuttavia a suo avviso la modalità con cui sta avvenendo lascia aperti due nodi irrisolti: il primo legato al fatto che senza un formale passaggio parlamentare, la maggioranza a sostegno dell’esecutivo non è al momento definita; la seconda è che il cambio di guida del Governo avviene senza un ritorno al voto.

Da Letta dimissioni irrevocabili, le sfide che attendono Renzi


Milano Finanza

14/02/2014

La Commissione Ue confida nella capacità dell’Italia di portare avanti le riforme e il consolidamento ma non vuole commentare le dimissioni di Enrico Letta. “Abbiamo preso nota dell’annuncio del presidente del Consiglio Letta di dare le dimissioni. Non abbiamo commenti su questo processo di democrazia interna. La Commissione continua comunque a confidare nella volontà e nella capacità dell’Italia di portare avanti le riforme e gli sforzi di consolidamento. Continuiamo a lavorare con l’Italia, anche in vista della presidenza italiana del consiglio Ue”, ha detto oggi la portavoce dell’esecutivo Ue, Pia Ahrenkide Hansen.

Renzi rottama Letta ma fondamentalmente sono due i nodi irrisolti del passaggio


Yahoo! Finanza

14/02/2014

Pubblichiamo un commento sull’ormai imminente passaggio di consegne da Enrico Letta a Matteo Renzi alla guida dal Governo italiano a cura di Giovanni Daprà, CEO di MoneyFarm. Daprà evidenzia come il mercato sembra aver preso bene la staffetta Letta- Renzi, tuttavia a suo avviso la modalità con cui sta avvenendo lascia aperti due nodi irrisolti: il primo legato al fatto che senza un formale passaggio parlamentare, la maggioranza a sostegno dell’esecutivo non è al momento definita; la seconda è che il cambio di guida del Governo avviene senza un ritorno al voto.

Renzi rottama Letta


Invice.it

14/02/2014

La direzione del Partito Democratico di ieri pomeriggio ha sancito in maniera definitiva l’incompatibilità tra il governo Letta e il suo azionista di maggioranza. Con 136 favorevoli e 16 contrari, il partito a guida Renzi ha approvato il Documento che chiede un nuovo Governo di Legislatura, con il quale si ringrazia il presidente del Consiglio per il lavoro fatto e contestualmente si dichiara la fine del suo Esecutivo.

Deflazione, il falso timore dell’Eurozona


InvestireOggi

14/02/2014

Proponiamo ai nostri lettori questo studio curato da Claudio Barberis – Responsabile Asset Allocation di MoneyFarm – e dedicato al rischio deflazione nell’Eurozona.

Renzi rottama Letta ma fondamentalmente sono due i nodi irrisolti del passaggio


Il Nuovo

14/02/2014

Di seguito pubblichiamo un commento sull´ormai imminente passaggio di consegne da Enrico Letta a Matteo Renzi alla guida dal Governo italiano a cura di Giovanni Daprà, CEO di MoneyFarm. Daprà evidenzia come il mercato sembra aver preso bene la staffetta Letta- Renzi, tuttavia a suo avviso la modalità con cui sta avvenendo lascia aperti due nodi irrisolti: il primo legato al fatto che senza un formale passaggio parlamentare, la maggioranza a sostegno dell´esecutivo non è al momento definita; la seconda è che il cambio di guida del Governo avviene senza un ritorno al voto.

Deflazione: il falso timore dell’Eurozona


FondiOnLine.it

14/02/2014

A cura di Claudio Barberis, responsabile asset allocation di MoneyFarm
Recentemente è nato in Eurozona un dibattito sul rischio che l’area cada in una fase di deflazione simile a quanto visto in Giappone nel corso degli ultimi vent’anni.